Missione Cattolica di Lingua Italiana San Francesco

 

Sie befinden sich hier:

Musica sacra

Non importa se sono cantanti adulti, giovani oppure bambini, come membri dei diversi cori accompagnano e arricchiscono le nostre Liturgie.

Coro bambini
Coro giovani
Coro mamme

Costituzione

Presso la parrocchia di S. Francesco è costituito il coro per il servizio musicale nelle celebrazioni liturgiche. Vi fanno parte i fedeli che volontariamente mettono a servizio della comunità parrocchiale tempo, energie e capacità perché riconoscono nelle celebrazioni il momento più importante, “culmine e fonte” della vita della comunità cristiana.

Il coro si costituisce in tal modo come gruppo significativo nell’ambito della comunità e i cantori s’impegnano ad alimentare e a vivere tra loro un rapporto di amicizia, cordialità e amore.

Finalità

 Il coro ha il compito di animare col canto le celebrazioni liturgiche, secondo i principi dei documenti conciliari e, in particolare, della Costituzione conciliare “Sacrosanctum Concilium”, dell’Istruzione “Musicam Sacram” e del Sinodo diocesano, nella consapevolezza che la sua attività deve essere esemplare per tutti i fedeli e per eventuali altri gruppi che in parrocchia collaborassero all’animazione liturgica.

 Il coro è chiamato ad animare le liturgie della comunità parrocchiale, secondo quanto richiesto dal Parroco e dal Consiglio Pastorale parrocchiale.

 I cantori riconoscano nelle celebrazioni la fonte che alimenta la loro vita cristiana con la Parola, l’Eucaristia, il canto e la preghiera. Vi parteciperanno, perciò, con la dovuta attenzione e raccoglimento, associandosi alla preghiera di tutti i fedeli.

Compiti dei cantori

 I cantori che intendono far parte del coro si assumono pure gli impegni derivanti dalla sua attività. In particolare s’impegnano a partecipare a:

 a)    le prove che saranno fissate di anno in anno nei giorni che raccoglieranno maggiori consensi da parte dei cantori.

b)    la messa domenicale della parrocchia;

c)    le altre celebrazioni richieste al coro.

 La partecipazione all’attività del coro è un impegno morale al quale il cantore è invitato a mantenere fede, fatta eccezione per urgenze personali e familiari. Chi per un lungo periodo non potesse partecipare alle prove settimanali, si esclude di fatto temporaneamente anche dalla possibilità di unirsi al coro nell’esecuzione domenicale.

La direzione

 Il coro è presieduto dal parroco e guidato dal direttore, che sarà nominato dal parroco stesso, sentito, eventualmente, il parere del Team pastorale parrocchiale. Il direttore può scegliersi un vicedirettore.